IL LOGO

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Un movimento strutturato, organizzato, popolato e variegato, che si proietta al futuro.
Non un elenco di nomi. Volti. Storie. Generosità. Passioni.

Sempre in strada, senza calcoli ma sui contenuti, senza carrierismi politici o ricerca di poltrone ma con una visione di città e di mondo, una scelta di rottura “normale” dentro un contesto sano ma coraggiosa e non scontata dentro una politica cittadina e nazionale avvelenata e agonizzante.

Un modo di fare Politica. Diverso.
Di intercultura.
Che non chiede il voto.
Invitare a non chiedere il voto.
Di sentirsi felici di votare.
Di dispiacersi che altri voteranno senza sentirsi felici.
Di compiacersi che questa visione della politica, della vita comune e in comune, che pensavi fosse tua e di pochi, è invece, ogni giorno di più, di tanti. Seppur mai abbastanza.

Di tutto questo…e di tanto altro!

Il senso della politica e della partecipazione , il senso di appartenenza.
Fare qualcosa di utile per la nostra città, ognuno con le proprie capacità o .

Un cerchio blu con sullo sfondo sette fasce colorate con i colori dell’arcobaleno (rispettivamente, da sinistra verso destra, rosso, arancio, giallo, verde, azzurro, blu e violetto), distanziate da un sottile spazio bianco, che si protendono, dal basso verso l’alto, allargandosi e deviando verso sinistra seguendo archi di cerchio.
Nella metà inferiore, una banda bianca attraversa orizzontalmente il cerchio. Sulla banda sono riportate le seguenti scritte: nella metà di sinistra le lettere CMdB (con la sola lettera “d” in minuscolo e le altre in maiuscolo) di colore blu; nella metà di destra le scritte disposte su tre righe “CAMBIAMO”, “MESSINA” e “dal BASSO” (con la sola parola “dal” in minuscolo e le altre in maiuscolo) di colore blu e allineate a sinistra.
Nella metà superiore, a partire dalla banda bianca orizzontale, si stagliano, dal basso verso l’alto, tre frecce di colore bianco e con ombra blu.
La freccia centrale è la più grande, seguita da quella di sinistra e da quella di destra.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *